Pulire e mantenere inalterata la bellezza del parquet

Il parquet è una pavimentazione fatta di legno massiccio e composta da vari elementi incastrati fra loro su un supporto. Conferisce agli ambienti della casa un’atmosfera calda ed elegante ma è particolarmente delicato da pulire e mantenere. Sia che si tratti di teak, di noce, di rovere, di faggio o di ciliegio nel momento dell’istallazione può essere trattato ad olio per un effetto naturale o con vernice ad acqua che lo rende più lucido e facile da trattare.

Come pulire il parquet

Per la corretta pulizia di questa superficie sono da escludere i detersivi troppo schiumosi o che contengono agenti aggressivi come ad esempio l’ammoniaca. La scelta migliore è quella di adoperare prodotti naturali per preservare, appunto, la naturalezza del legno.

Per iniziare la pulizia del parquet nel modo migliore il consiglio è quello di rimuovere, innanzitutto, la polvere con un’aspirapolvere dotata di apposite spazzole per il parquet o con un panno dalle proprietà antistatiche. Dopo averlo spolverato si può procedere al lavaggio. Il metodo più efficace consiste nell’utilizzo di acqua e alcool da passare nel verso della venatura del legno. Se la stanza non è particolarmente sporca basterà anche un lavaggio fatto con sola acqua e qualche goccia di acqua ragia.

Lucidare il pavimento in parquet

Per la lucidatura del pavimento in parquet si può ricorrere ad una cera naturale che è facile da realizzare in casa con un composto formato da una tazza di olio di lino, qualche goccia di succo di limone, due cucchiai di cera d’api in scaglie, sei gocce di olio essenziale al limone e due gocce di olio essenziale all’arancio dolce.

Il procedimento per creare questa cera richiede di far sciogliere a bagnomaria la cera con l’olio di lino e il succo di limone e poi aggiungere poi gli oli essenziali. Questa cera si conserva perfettamente se tenuta in un contenitore di metallo. Va passata sul pavimento, strofinando con cura e poi va successivamente sfregata la superficie con un panno imbevuto di succo di limone che permette di distribuire e far assorbire meglio il prodotto. Infine basterà lucidare il pavimento con un panno asciutto.

Un’altra alternativa prevede di passare, ogni due o tre mesi, un panno imbevuto con dell’olio di oliva e succo di limone che restituirà al parquet tutta la sua brillantezza.

Infine, se la pulizia o la lucidatura effettuata non è risultata efficace ci si può rivolgere ad un’impresa di pulizia Roma specializzata in questa operazione, come ad esempio la Lucciola, che saprà trattare il nostro pavimento nella maniera migliore.

Leave a Comment